News   30/06/2015

Edizione 2015 Historic a Quota 1000

 

SABATO 10 OTTOBRE - DOMENICA 11 OTTOBRE 2015
20^ Historic a Quota 1000

Historic a Quota 1000, la manifestazione guida dell'Historic Club Schio


La prima edizione fu organizzata nel 1992 e contava 30 iscritti. Ora è una delle manifestazioni più gradite dagli appassionati del volante sportivo grazie al suggestivo e impegnativo percorso: dalle Prealpi venete alle note Dolomiti, patrimonio dell'Unesco. Nelle recenti edizioni sono state inserite alcune prove di regolarità per mettere alla prova non solo il pilota, ma anche l'abilità del navigatore.

Il Quota 1000 si svolge in autunno quando la montagna si tinge di rosso e di giallo e l'aria rinfresca i motori... Strade libere dai turisti del fine settimana, paesaggi stupendi, bellissimi borghi montani per scoprire i profumi e i sapori e delle tradizioni locali.

PROGRAMMA
Venerdì 9 ottobre 2015 (facoltativo)
Arrivo degli equipaggi a Bassano del Grappa. Giornata libera alla scoperta della città famosa per il ponte degli Alpini e per la grappa. Oppure visita della vicina Marostica. Pernottamento in hotel. 
Sabato 10 ottobre 2015
Ore 9,00 - Ritrovo presso il Museo Bonfanti-Vimar a Romano d’Ezzelino - Via Torino 2. Parcheggio eventuali carrelli. Visita al Museo noto a livello internazionale per essere stato il primo ad attuare una filosofia espositiva unica ed innovativa. Ogni sei mesi il Museo cambia totalmente i contenuti proponendo ogni volta un tema diverso. Verifica prenotazioni, consegna documenti evento. Welcome coffe e briefing del percorso.
Ore 9,30 - Partenza per Valsugana direzione Valstagna. Da Valstagna direzione Foza (Km 9,660) Considerata da sempre “l’università dei Rally”, in quanto prova storica dell’allora Rally di San Martino di Castrozza e del Rally Campagnolo, si percorre in salita lungo una strada caratterizzata da una serie di tornanti molto stretti da percorrere.
Ore 11,30 - Arrivo a Gallio e Asiago all’Aereoporto. In un’area completamente privata prova di abilità a tempo e buffet.
Ore 13,30 - Partenza per passo Vezzena a 1.402 mt. La piana di Vezzena è caratterizzata da ampie distese pascolive contraddistinte da ondulazioni dovute ai bombardamenti della prima guerra mondiale, distese che nel periodo invernale si trasformano in un comprensorio sciistico.
Ore 14,00 - Riordino e partenza a tempo per mitica discesa della strada del Menador detta anche strada dei Kaiserjäger con strettissime gallerie, non illuminate e dotate di specchi per uscire. Vista panoramica da "cartolina" dei laghi di Levico e Caldonazzo.
Ore 15,00 - Arrivo a Borgo Valsugana e proseguimento per Passo Manghen. Il Passo Manghen è un valico alpino nel cuore della Catena del Lagorai, il selvaggio gruppo montuoso situato nel Trentino Orientale. Separa orograficamente le Comunità della Valsugana e Tesino e della Val di Fiemme. La salita è impegnativa quanto ardita, tra le più suggestive e ambite del panorama ciclistico internazionale (Giro d’Italia). Gli scorci e i paesaggi che si possono ammirare lungo i 37 km tra Telve e Molina di Fiemme rendono questa strada particolarmente amata dai ciclisti.
Ore 16,00 - Break fotografico a Passo Manghen posto a 2047mt di altitudine.
Ore 16,30 - Arrivo a Cavalese. Rifornimento tecnico in Val di Fiemme. Proseguimento per Predazzo, Lago di Paneveggio, Passo Rolle a 1.980 mt, uno degli angoli più suggestivi del percorso.
Ore 19,00 - Tramonto nelle Pale di San Martino che dominano incontrastate, maestose ed eleganti San Martino di Castrozza. Alcune di queste superano i tremila metri di altezza, il più esteso gruppo montuoso delle Dolomiti. Cena tipica trentina in Hotel.
Totale 222 km

Domenica 11 ottobre 2015 
Ore 9,00 - Partenza da Fiera Primiero per il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.
Ore 10,00 - Passaggio per la Val del Mis, stretto e profondo canyon confinato entro alte pareti levigate e sfuggenti che solcano l'intera catena delle Dolomiti Bellunesi. Uscita dalla valle costeggiando l’omonimo lago.
Ore 10,40 - Passaggio per Sedico e salita fino al Sacrario del Monte Grappa a quota 1.776 mt dove sono custoditi 12.615 caduti della Grande Guerra.
Ore 11,00 - Dal massiccio del Grappa alla cima del Monte Palon a quota 1306 mt dove sono state riaperte 1000 mt di trincee, 300 mt di gallerie e la sistemazione di alcuni baraccamenti e appostamenti.
Ore 11,30 - Discesa per via degli Alpini a Possagno, passaggio davanti al Tempio del Canova e l'omonima Gyspoteca.
Ore 12,30 - Arrivo al Ristorante Villa Razzolini Loredan. Inserita nel catalogo delle Ville Venete, sorge ai piedi della Rocca di Asolo, nello splendore della marca trevigiana.
Ore 13,00 - Pranzo e premiazioni. Rientro libero per Bassano recupero eventuali carrelli Museo Bonfanti-Vimar.
Totale 134 km

www.historic.it