News   24/08/2015

A Cortina una favola estiva apre al turismo esperienzale

 

Una gara-non gara che è, prima di tutto, un’esperienza ad alto tasso di divertimento sulle tracce di Blake Edwards e Peter Sellers. Le auto da sogno tornano nella Regina delle Dolomiti nel weekend culminante dell’estate, grazie alla Fabulous Race: un nuovo format che fonde realtà aumentata, prove d’abilità e la scoperta della Cortina più segreta tra leggende senza tempo, gioielli di roccia e castelli secolari. Riusciranno i 20 equipaggi della prima edizione a scoprire cosa si cela dietro la mitica Pantera Rosa?

C’è qualcosa di nuovo a Cortina d’Ampezzo. Una formula di turismo esperienziale che accomuna gioco, tecnologia e il patrimonio combinato dell’auto e di un territorio che ha tanti segreti ancora da svelare. Segreti che, come i tesori di roccia racchiusi nelle sezioni di Dolomia, gli antichi castelli e le leggende senza tempo, sono sempre pronti a tornare alla luce. La prima edizione della Fabulous Race è esattamente questo: un viaggio di “nuova” scoperta, una formula innovativa per divertirsi e imparare rimportando le auto da sogno a Cortina nel weekend culminante dell’estate ampezzana.

20 equipaggi ed una traccia: quella lasciata da Blake Edwards, David Niven, Claudia Cardinale nella mitica Pantera Rosa girata proprio a Cortina oltre 50 anni fa. Nasce da questo spunto il concept del weekend in programma tra il 28 e il 30 agosto. La Fabulous Race è una gara-“gioco”, un viaggio di scoperta, una caccia al tesoro per divertirsi imparando guidando tra gli scenari più belli delle Dolomiti ma, anche e soprattutto, la prima edizione di un modo nuovo di fare turismo. Ad alto tasso di esperienzialità.

Gli equipaggi a bordo di auto d’epoca o moderne purché speciali partiranno dal Cristallo Hotel Spa & Golf – l’unico 5 stelle lusso delle Dolomiti, Leading – alle ore 12 di venerdì 28. E’ questo l’unico indizio a loro disposizione che darà il via ad un crescendo di indizi, prove, enigmi e momenti didattici culminanti nella caccia alla Pantera Rosa di Cortina. È un esempio di viaggio nel XXI secolo - così come fotografato dallo studio TripBarometer14 - che diventa sempre più sinonimo di esperienze, ampliamento degli orizzonti, coinvolgimento e libertà di scelta. Ad oggi più che mai il viaggio deve essere emozione, ricerca attiva. Per questo la Fabulous Race non è intesa come un evento singolo, ma come la prima edizione di una formula ripetibile, collegata ad un road book digitale scaricabile sulle piattaforme Apple e Android a partire dal 31 agosto.
Un prodotto per un concetto altamente tecnologico che diventa portatore di una svolta culturale: fondere il patrimonio locale, l’esperienza diretta e una realtà aumentata che ne riveli le stratificazioni con gallerie tematiche sui social network, giochi a risposta multipla e feedback immediati. Uno strumento di gioco sempre “attivo” che diventa guida e compagno di viaggio a disposizione di chiunque – dopo la versione italiana sarà lanciata quella in inglese – voglia seguire le orme dei 20 equipaggi selezionati per inaugurare la prima edizione.

Per il primo Fabulous Tour ai nastri di partenza auto e protagonisti eccezionali: il campione di sci ampezzano Kristian Ghedina, l’intraprendente Silvia Nicolis, presidentessa di uno dei Musei d’Heritage più importanti d’Europa – Il Nicolis di Villafranca – con una Maserati 3500 sport di Vignale del 1960; Franco Cavalieri con la regina delle piste del suo tempo: la BMW modello 328 sport del 1938; Silvio dall’Aglio con l’Alfa Romeo 1750 6 C Zagato (foto in copertina), che trionfò nella F1 nelle mani di Nuvolari e Campari; il corridore bolognese Mario Caliceti su Porsche Carrera 2 del 1961; Rita Colomba Annunziata, della Scuderia Storica Jaguar alla guida dell’ultima nata della Casa – la Jaguar XE – e molti altri fino a Mario Carlo Baccaglini, lo storico organizzatore di Auto e Moto d’Epoca di Padova, ovvero la più importante fiera del Classic in Europa che ha fatto della sinergia tra passato e contemporaneità il suo tratto distintivo.

Facendo propria la celebre frase di Proust - “il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell’avere nuovi occhi” – Cortina d’Ampezzo inaugura un evento che diventa manifesto programmatico: la partecipazione del visitatore diventa parte dell’offerta turistica. Mancano pochi giorni al via. La favola dell’estate è pronta sulla linea di partenza.

www.cortina-carclub.it