News   24/11/2015

Tutte le novità della 28a edizione della Winter Marathon

 

La moderna cornice del Centro Porsche Brescia Saottini di Desenzano del Garda (Bs) ha nuovamente ospitato la conferenza stampa di presentazione della Winter Marathon, il classico e più importante evento invernale per auto storiche a calendario ACI Sport (giunto alla 28a edizione) che avrà luogo come da tradizione a Madonna di Campiglio dal 21 al 24 gennaio 2016

La manifestazione, riservata a tutte le vetture costruite entro il 1968 oltre a un massimo di 20 vetture di particolare interesse storico e collezionistico prodotte entro il 1976, è stata presentata con numerose novità rispetto alla scorsa edizione. Alla presenza di autorità, sponsor e appassionati è stat la Sig.ra Beatrice Saottini, presidente del Gruppo Saottini Auto e Main Sponsor dell’evento, a dare il benvenuto agli ospiti; accanto a lei Marco Masè, presidente dell’APT di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, il Dr. Stefano Vittorio Kuhn, neo condirettore generale del nuovo Main Sponsor UBI Banco di Brescia e infine Roberto Vesco, presidente del Comitato Organizzatore.

Con riferimento agli Sponsor, oltre al prezioso supporto del Centro Porsche Brescia Saottini, gli organizzatori hanno presentato per la prima volta fra i Main Sponsor della Winter Marathon anche UBI Banco di Brescia, che premierà il vincitore della 28a edizione con un trofeo in argento appositamente dedicato, Gruppo Trussardi - che ‘vestirà’ i partecipanti con un prezioso giubbotto realizzato in tiratura limitata - e Lauretana, azienda produttrice dell’acqua più leggera d’Europa. Con loro i due brand Ma-Fra e Guarni&Med, storicamente a fianco dell’evento. Fra i Top Sponsor, oltre all’APT di Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena, sono confermate le presenze di Yokohama, Mak Wheels, Tiemme, Gruppo Meregalli, Mast e Racelink. Infine il partner Nibla che con la propria regia mobile trasmetterà tutta la manifestazione come sempre in diretta in streaming sul portale wintermarathon.tv.

Il Savoia Palace Hotel di Madonna di Campiglio sarà nuovamente il punto di ritrovo per i partecipanti con le verifiche sportive nella doppia sessione di giovedì 21 (dalle ore 15.00 alle 19.00) e di venerdì 22 gennaio (dalle ore 8.00 alle 12.00) mentre le verifiche tecniche saranno predisposte nell’adiacente Piazza Brenta Alta negli stessi giorni e orari.

‘Warm up’ della gara sarà, al termine della prima sessione di verifiche sportive e tecniche, il 3° Trofeo APT riservato ai primi 32 concorrenti iscritti e disputato nella serata di giovedì su un lago ghiacciato appositamente illuminato a giorno. Da poco è stato pubblicato l’elenco dei concorrenti ammessi al Trofeo che possono verificare la propria partecipazione collegandosi al sito wintermarathon.it accedendo alla sezione dedicata. Al vincitore del trofeo andrà un soggiorno di una settimana per due persone a Madonna di Campiglio, mentre il 2° e 3° conquisteranno un weekend per due persone sempre nella rinomata stazione sciistica.

Dal punto di vista sportivo la gara proporrà un percorso di 410 km variato per oltre il 50% rispetto all'ultima edizione: lungo il tracciato saranno predisposte ben 55 prove cronometrate (il 25% in più) per dare la possibilità ai top driver - solitamente sempre numerosi al via - di misurare tenuta e concentrazione fino a pochi chilometri dall’arrivo di Madonna di Campiglio allo scopo di rendere la gara ancor più impegnativa e difficile. Il ‘via’ è previsto alle ore 14.30 di venerdì 22 gennaio, con le vetture che percorreranno la prima parte di gara fino alla sosta per la cena al caratteristico Hotel Lupo Bianco sulla strada per il Passo Pordoi; a seguire gli equipaggi affronteranno la seconda e più impegnativa porzione di percorso che li porterà al controllo orario finale di Folgarida e, dalle ore 2.00 di sabato 23 gennaio, alla passerella finale di Piazza Righi a Madonna di Campiglio, al termine di 12 ore consecutive di guida. Dopo un meritato riposo lo spettacolo riprenderà alle ore 13.30 sul lago ghiacciato di Campiglio con lo svolgimento dei due seguitissimi trofei fuori classifica riservati il primo alle vetture anteguerra partecipanti alla Winter Marathon mentre il secondo ai primi 32 della classifica finale assoluta. In serata le premiazioni e la cena conclusiva con il brindisi di arrivederci all’edizione 2017.

Subirà qualche modifica anche la stesura della classifica con le vetture da corsa che godranno di un bonus maggiore (passato dal 5 al 7%) da sottrarre al coefficiente assegnato alla vettura, calcolato sulla formula collaudata 1,xx (1, anno della vettura). Lo scarto della prova cronometrata peggiore verrà mantenuto solo con il limite a 299 penalità: ciascun equipaggio non potrà quindi scartare una prova nella quale ha conseguito 300 penalità. Attraverso il sito internet wintermarathon.it gli appassionati possono trovare le informazioni necessarie per partecipare e, se in possesso dei requisiti necessari, registrare l’iscrizione alla gara: il comodo modulo online compilato con i dati richiesti dovrà essere inoltrato agli organizzatori accompagnato dalla tassa d’iscrizione scelta (con ospitalità dal giovedì o dal venerdì). Le iscrizioni chiuderanno domenica 13 dicembre 2015.

Durante la serata di presentazione sono stati premiati i primi tre classificati della 3 a edizione del 3Tre Challenge, organizzato da Vecars, Adige Sport e Scuderia Dolomiti in collaborazione con APT di Madonna di Campiglio. Il challenge, nato con lo scopo di riunire tre fra le più importanti manifestazioni automobilistiche per auto storiche del Trentino Alto Adige - ovvero la 27ª Winter Marathon (Super Classica), la 22ª Coppa Città della Pace e la 9ªMendola-Mendel History (entrambe valevoli per il Campionato Italiano) - ha ottenuto un ottimo riscontro facendo registrare 37 equipaggi al via in almeno due delle tre manifestazioni con numerosi Top Driver che si sono dati battaglia fino all’ultima gara valida.

Grazie alla costanza di risultati la vittoria è andata al portacolori della Scuderia Classicteam Giovanni Scarabelli che, dopo il 9° posto alla Winter Marathon (Lancia Fulvia Coupé HF del 1966) ha proseguito con un 8° posto alla Coppa Città della Pace chiudendo infine con un ottimo 2° posto la Mendola-Mendel History (entrambe su Autobianchi A112 del 1973); la partecipazione a tutte e tre le manifestazioni ha permesso al pavese di aggiungere anche il bonus di 30 punti previsto dal regolamento. Secondo classificato l’equipaggio ufficiale Volvo Antonino Margiotta - Bruno Perno seguito dai Campioni Italiani Top Car 2015 Franco Spagnoli - Giuseppe Parisi