News   11/02/2016

34esima edizione di Automotoretro

 

34esima edizione Automotoretro'  
12-14 febbraio - Lingotto di Torino


Eventi e celebrazioni: la storia passa per Automotoretrò
Il calendario degli eventi in programma nei tre giorni di manifestazione sarà davvero ricco: nello stand Ford, verrà presentata la nuovissima Ford Mondeo Vignale, vettura che celebrerà l’omonima Carrozzeria, fondata nel 1946 da Alfredo Vignale.
Per l’occasione lo spazio espositivo Ford sarà allestito con fotografie e materiale iconografico, facendo così rivivere al pubblico la storia della Carrozzeria.
Non mancheranno poi le celebrazioni: dai 50 anni della Lamborghini Miura e della Alfa Romeo Duetto, alle celebrazioni per i 70 anni della Vespa e gli 80 anni della Topolino.
In crescita del 50% le moto presenti rispetto alla scorsa edizione

La passione viaggia su due ruote
Negli oltre 16 stand dedicati alle due ruote sarà possibile ammirare alcuni mezzi delle più famose case motociclistiche nazionali e internazionale come Ducati, Aprilia, MV Agusta, Moto Guzzi, Gilera, BMW, Triumph (presente con il Registro Storico), Royal Enfield e Norton o modelli introvabili come la mitica “Quattro”, una delle primissime motociclette a quattro tempi costruita da Sergio Colombo alla fine degli anni ’30 che troviamo raffigurata sulla locandina di quest’anno insieme alla PF200, un vistoso roadster-spider dalla linea decisa, realizzato da Pininfarina nel 1952.
Largo spazio al tema della “regolarità”: saranno presenti numerose motociclette da cross ed enduro della famosa casa motociclistica tedesca Maico.

Automotoretrò svela i prototipi della Collezione Bertone
Fiore all’occhiello della 34esima edizione di Automotoretrò sarà l’esposizione, in anteprima assoluta, di una decina di prototipi appartenenti alla Collezione Bertone, che per la prima volta saranno visibili al grande pubblico dopo l’acquisizione da parte dell’ASI.
La celebre collezione, composta da 79 gioielli, è stata vinta all’asta lo scorso 28 settembre con una cospicua offerta da quasi 3,5 milioni di euro ed attualmente è in attesa di una collocazione stabile.
Il celebre patrimonio del museo Bertone, che è stato venduto con un rialzo del 61% rispetto alla base d’asta, è composto da 79 pezzi – tra veicoli, telai e modelli – e comprende mezzi di grande importanza come le Lamborghini Miura, Espada e Countach, una Lancia Stratos stradale, una Alfa Romeo Giulia SS, una AR Giulia Sprint, una AR Montreal e numerosi prototipi disegnati da Nuccio Bertone.

www.automotoretro.it